Stalking condominiale

Stalking condominiale

Desde: Multidialogo
0 0 hace 3 meses
Secondo la Cassazione, non risulta sufficientemente motivata la prescrizione specifica di mantenere una distanza di almeno 50 metri da Tizio, venendo questa a risolversi, nel caso di specie, in un sostanziale divieto di dimora applicato a carico di Caio ma non richiesto dal Procuratore della Repubblica.
In conclusione: in tema di atti persecutori, il divieto di avvicinamento non può comportare quello di usare l’abitazione.

Síguenos en Facebook

iAB member
Copyright 2020 - Spreaker Inc. a Voxnest Company - Crear un podcast - New York, NY
Help